Vasca Imhoff Villa Ada SavoiaDurante i lavori di recupero è stata riscontrata la presenza a terra di due pozzi; uno di essi presentava all'interno una struttura realizzata con elementi di marmo.

Si tratta di un impianto di depurazione per le acque nere dei due bagni, posizionato nel sottosuolo della zona garage e conosciuto con il nome di Vasca Imhoff, ideata dall'ingegnere tedesco Karl Imhoff (1876-1965).
Costituito da una vasca principale di sedimentazione, presenta al suo interno un secondo vano destinato alla digestione anaerobica dei fanghi. L’affluente entra nella vasca principale dove i corpi solidi vengono trattenuti; il materiale sedimentato viene destinato, attraverso un’apertura sul fondo inclinato, al comparto inferiore, quello di digestione.

Il gas biologico, invece, prodotto dalla sedimentazione si libera dagli sfiati posti lateralmente al foro di entrata.

Vasca ImhoffLa vasca Imhoff viene utilizzata ancora oggi in diverse circostanze:

- a servizio di piccoli insediamenti sprovvisti di rete fognaria;

- in insediamenti dove è richiesta una semplice sgrossatura prima dell’immissione nelle pubbliche fognature;

- per il pretrattamento a monte dei piccoli impianti di depurazione.

Lo smaltimento avviene attraverso svuotamento ogni 12 mesi circa.

Torna indietro